Check me out
a cura di Giovanna Maroccolo

E’ una rassegna di talk / happening dove la ricerca di un neolaureato diventa imput per un’operazione artistica specifica che si emancipa dal dispositivo mostra facendosi metafora espressiva del contemporaneo. Un progetto ideato dalla curatrice per attivare nuove pratiche di ricerca nelle quali l’arte sia veicolo di indagine e punto iniziale di nuove traiettorie d’azione. Questa ricerca diventa una piattaforma di scambio in cui i dipartimenti della conoscenza vanno a destrutturarsi in una collettività di saperi, per riuscire grazie al linguaggio artistico a farsi esperienza per tutti.

MERCOLEDì 23 MARZO 19.30
STATI ALTERATI DI COSCIENZA

NEOLAUREATO: Carolina Camurati
ARTISTA: Raluca Andreea Hartea

Nel primo talk della rassegna, Carolina Camurati presenterà la sua tesi parlando della psicologia transpersonale, che si occupa di quei fenomeni di supercoscienza o stati di coscienza “espansi” o “alterati” come possibilità di accrescere la consapevolezza che abbiamo sulle cose che ci circondano e su chi siamo, facendone esperienza, mettendo in campo il nostro corpo, le nostre convinzioni, il nostro sentire.

Raluca Andreea Hartea è l’artista invitata a rendere esperienza la tesi di Carolina. Ci presenterà il progetto “Emotive Portraits”, che l’ha vista studiare le dinamiche emozionali della sindrome di Stendhal, nella creazione di 30 ritratti/interviste di altrettanti artisti attraverso l’ipnosi. Nel suo intervento inviterà il pubblico a fare conoscenza diretta ed empatica delle persone nei ritratti, attraverso un’installazione video interattiva.

IL TALK
Il talk tra il laureato e l’artista sarà moderato ogni volta da un’ospite speciale diverso, in grado di raccontare quel ponte che si crea tra la tesi e l’intervento artistico. In questo evento sarà Antonella Benanzato, giornalista che da anni si occupa della ricerca tra arte e psicologia, scrive per il Wall Street International ed è corrispondente per l’agenzia di stampa Askanews.