“Per quanto l’intelligenza e le capacità degli uomini possano differire tra di loro, la pancia è essenzialmente uguale per tutti.”
F.S. FITZGERALD

Torna l’appuntamento più velvet della domenica cittadina. Farvi portare le gambe e la testa nello stesso posto è una prerogativa del Dimanchè; che poi stiate sdraiati, in piedi o seduti poco ci importa. Gli accessori necessari: buone orecchie, un libro che non tornerà a casa, tanta fame e gli occhi ancora un po’ stropicciati dal sabato sera. Perdetevi in un quadro, scambiate un libro, sdraiatevi e ascoltate.

PALINSESTO


26 MARZO – ALBERTO MILANI

Il chitarrista pordenonese presenta un concerto strumentale in sola chitarra, un viaggio suggestivo tra composizioni originali, ri-arrangiamenti e rivisitazioni; la chitarra elettrica più che strumento eroico diventa narrativo, intimo, nel virtuosismo nascosto dell’evocazione di immagini e sensazioni, in un sound nordeuropeo, cristallino ed ampio, in cui suoni vintage, echi e riverberazioni della chitarra, uniti a un utilizzo sapientemente misurato di loop attraverso una loop station, contribuiscono ad enfatizzare il carattere malinconico delle composizioni e la loro proiezione evocativa, quasi da colonna sonora, con forti richiami spazio-sonori alla tradizione post-rock di estrazione europea.
evento Facebook

 


09 APRILE – WALK TOGETHER GOSPEL CHOIR
feat. Walter Minorello alle percussioni

“Sto per staccare il tempo e durante il silenzio che precede questa delicata operazione ripasso velocemente il gesto ed alcuni attacchi essenziali del brano. In quel momento non guardo il coro anche se posso quasi sentirne il polso. quando alzerò lo sguardo avrò gli occhi degli amati coristi su di me. parto con lo snap, poi le voci cominciano ad attraversarmi ed occupare lo spazio. Che sia un brano jazz, gospel, una circle song o una conduction, in quei momenti più che un direttore mi sento un pilota. Si. Sono un pilota di cori.” Franco Nesti, direttore del WTGC
evento facebook 

 


07 MAGGIO  –  B-DUO

Un imprevedibile duo bresciano composto da Daniele Richiedei e Giulio Corini.
Violino e contrabbasso a tessere la trama sonora dell’ultimo Dimanchè con spessore e semplicità, in un’interplay dai tratti spessi ma vellutati. Jazz in dimensione cameristica. Un duo formato dalle “estremità” della famiglia degli strumenti ad arco, violino e contrabbasso, inusuale quanto efficace. 

Il repertorio è estremamente poliglotta, senza preclusioni ed etichette di sorta, dal jazz storico alla musica brasiliana e all’avanguardia. Fra gli autori affrontati: John Zorn, Tom Jobim, Horace Silver, Silvio Rodriguez, Ruben Rada, Duke Ellington, Ornette Coleman.

evento facebook

 


IL BRUNCH
Ad accarezzare la vostra pancia penserà lo chef dell’ Osteria Barabba prima e dopo il concerto.

Dal dolce al salato, dal caffè allo spritz al prosecco,in tre ore di succulento regale brunch si potrà perdere un pochino il senso dell’orientamento e va bene così. Scegliete il vostro accostamento e tuffatevi.

ORARI
Dalle 11.30 alle 15.00

LOCATION
Osteria Barabba, via Vicenza 47, Padova