Domenica 21 maggio dalle ore 13.00
Anfiteatro del Venda
via Sottovenda – Galzignano Terme (PD)

Un insieme di suggestioni, una ricerca multisensoriale che tuttavia sceglie di essere semplice ed immediata, attingendo a sonorità dall’allure vintage senza il timore di inglobare un contrasto sperimentale imprevedibile.

Programma:

ore 13: accoglienza con 50 uova sode “poetizzate” per i primi 50 avventori, dj set a cura di Città Frontali – Sonorizzazioni a mano armata:

— — — —
ore 14: performance itinerante di Auló Teatro “ Il prato infinito”.

Spettacolo itinerante di Teatro Natura a cura di Auló Teatro
di e con Antonio Irre
regia Manuela Frontoni

Liberamente ispirato a Palomar di Italo Calvino ed alla Metamorfosi delle Piante di Goethe, lo spettacolo accompagna lo spettatore in una fantomatica visita turistica al prato del signor Palomar, una passeggiata poetica alla scoperta della complessa relazione tra microcosmo e macrocosmo. Verranno proposti due tour della durata di circa 25 minuti per un massimo di 30 persone per gruppo.

ore 15: dj set a cura di Città Frontali – Sonorizzazioni a mano armata. Library Dj-set con approfondimenti soundtrack anni 60-70-80

ore 16.30: (Just) 2 More Rows live

Camilla Battaglia, vocals and synth
Andrea Lombradini, electronic bass and effects

Sperimentale, irriverente, Gli assi si spostano sul dialogo di timbri ed effetti caratterizzati dall’impulso ritmico delle composizioni: il ruolo del basso si fa ancora più esteso in tutte le direzioni (ritmo, melodia, armonia e timbro) e la voce può più liberamente esprimersi come strumento solista e non solo racconta-storie.

— — — — —

evento a cura di Fusion Art Center
www.fusionartcenter.it