“Un viaggio tra 12 città nel mondo, alla scoperta dei demoni che causano violente trasformazioni urbane e lacerazioni sociali. Turismo predatorio, architettura ostile, gentrificazione, africapitalismo, municipalismo nero, sfratti, mercificazione del patrimonio culturale. Questo numero di menelique è un primo, piccolo passo per invertire la rotta e strappare al futuro il giorno in cui la città muterà nella direzione scelta da chi la vive.”


In questo terzo numero di menelique, si parla della città e delle sue trasformazioni anche attraverso il lavoro di Simona Sala, artista che fonde e confonde nella sua pratica la performance e la scultura, le azioni partecipate e i rituali di possessione. Nata con il teatro del Grotowsky Institute è riuscita negli anni ad applicare la drammaturgia ciò che lei chiama Witness Actions. 

In dialogo con la curatrice Giovanna Maroccolo nella sezione Artivism!