Dopo la prima collaborazione, nata con il corso “Introduction to curating” continua questa proficua relazione italo/messicana tra Fusion Art Center e l’organizzazione Luz Viajera Art Collective, con base a Monterrey.

Ciò che è nato dall’ibridazione di competenze e dal dialogo interculturale si chiama AGITATING THE STATUS QUO – Activism in art and curatorship, un nuovo seminario online aperto ad un pubblico internazionale (il corso sarà tenuto in inglese) che indaga i temi importanti dell’attivismo applicati al mondo dell’arte.

Il corso, tenuto dalla curatrice Giovanna Maroccolo, nasce dalle riflessioni degli ultimi anni sull’evoluzione dell’arte come soggetto attivo della società, in grado di prendere parte alle trasformazioni culturali e sociali e di intessere un dialogo critico con le istanze politiche che la rappresentano.
Se da un lato l’attivismo di strada ha evoluto le sue strategie comunicative facendo proprio il linguaggio comunicativo dell’arte, il mondo dell’arte ha reagito puntando i riflettori sulle questioni emergenti dei nostri tempi, con uno sguardo però non solo critico ma politico e trovando ispirazione a sua volta nelle immagini e nelle forme della protesta.

Quale può essere il ruolo dell’arte in un presente fragile e in mutazione come quello che stiamo vivendo? Quali sono le forme possibili per prenderne parte in un un modo che va al di là della rappresentazione?


IL CORSO ONLINE SI TERRA’ A NOVEMBRE 2020, LE ISCRIZIONI SONO APERTE NEL SITO LUZVIAJERA.COM