Electures è un incontro tra la letteratura italiana e la musica elettronica, in una ricerca che nasce con lo scopo di portare alla luce artisti e autori di entrambi i mondi, che sono stati poco conosciuti o sono rimasti di nicchia.
In ogni evento una linguista seleziona un’autore moderno, un lettore sempre diverso proveniente dall’ambito del teatro legge i pezzi scelti, un esperto di musica elettronica crea una selezione di brani non conosciuti nel main-stream in Creative Commons. Dopo il momento performativo il pubblico potrà portare a casa i testi dell’autore che ha ascoltato, insieme ad una dispensa con i brani musicali scoperti.

ELECTURES #1

OPERA LETTERARIA: “Centuria” di Giorgio Manganelli
Sicuramente uno degli esperimenti linguistici più notevoli dello scrittore, pubblicato da Adelphi e introdotto da Calvino nel 1979. Sorta di almanacco antropologico inteso a segnalare gli ambigui geroglifici dei comportamenti umani, “Centuria” si può anche leggere come il catalogo di un eccentrico museo di caratteri, il cui comune denominatore è espresso da un antivitalismo costantemente sospeso sul baratro dell’inazione.

LETTURE: Giuseppe Savio
Attore, interprete e pedagogo teatrale, Giuseppe Savio si diploma alla “Bottega Teatrale” di Vittorio Gasman a Firenze, conseguendo una specializzazione in tragedia greca presso L’Accademia Teatrale della Calabria e studiando commedia dell’arte a Parigi presso il Theatre du Soleil. A Oslo studia pedagogia teatrale per affinare poi la pratica dell’insegnamento presso L’Accademia Nazionale d’Arte di Norvegia KhiO. Ha lavorato nei maggiori teatri italiani e calcato i palcoscenici di Mosca, Parigi, Oslo, Monaco, Salisburgo, Tampere e Weimar.

SELEZIONE AUTORI ELETTRONICI: Mirco Salvadori
Un riferimento della scena musicale elettronica e non solo, è scrittore e poeta, giornalista musicale e d.j. radiofonico. Scrive per il mensile musicale Rockerilla per il quale cura una rubrica dedicata alle produzioni indipendenti in rete, le Net Labels, etichette che producono lavori in mp3 scaricabili gratuitamente grazie alla licenza Creative Commons. Mirco Salvadori è inoltre direttore artistico della net label padovana Laverna.